logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean feugiat dictum lacus, ut hendrerit mi pulvinar vel. Fusce id nibh

Mobile Marketing

Pay Per Click (PPC) Management

Conversion Rate Optimization

Email Marketing

Online Presence Analysis

Fell Free To contact Us
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean feugiat dictum lacus

1-677-124-44227

info@your business.com

184 Main Collins Street West Victoria 8007

+39 3392985447

6, Viale Nuvolari -Mantova -IT

Top

WORKOUT il Corso di Marketing diverso da tutti gli altri

184859527

WORKOUT il Corso di Marketing diverso da tutti gli altri

Laura Sargentini fotoIntervista a Laura Sargentini, coordinatrice di Meraviglie Cosmiche.

Perchè WORKOUT è diverso da tutti gli altri corsi?

WORKOUT nasce dall’esperienza ma soprattutto dalla teoria che c’è dietro. Spesso ci imbattiamo in corsi estemporanei di una serata, in cui si incontrano imprenditori che spiegano la loro esperienza, che è sempre interessante, ma di frequente vi confermeranno che loro, le mani sulle inserzioni o nella gestione degli ordini non se le sono mai sporcate. Oppure ci sono corsi di web Marketing dalla A alla Z, dalla SEO alla SEA dedicati a specializzare figure professionali con già un background di conoscenze digitali che, però, puntano a collaborare con imprese medio-grandi (che sono poche e con esigenze alte).

Le micro, piccole e medie imprese, che costituiscono gran parte dell’imprenditoria italiana, hanno invece necessità di operativi, persone che quotidianamente inseriscano i prodotti online nel miglior modo possibile. Le aziende con uno o due impiegati non hanno bisogno di pagare laureati con master in marketing che, giustamente, comportano stipendi da alcune migliaia di euro al mese. Non se lo possono semplicemente permettere.

Il più delle volte la segretaria, incaricata di sentire le agenzie di lavoro se hanno qualcuno che può gestire le vendite online, chiede di un web designer o programmatore, web developer o di un grafico, nel peggiore dei casi. E le agenzie per il lavoro spesso non sono aggiornate sui job skill, quindi lavorano su piani paralleli e di conseguenza far incontrare l’offerta con la richiesta è un'”impresa”.

WORKOUT parte dal presupposto che chiunque sia in grado di usare il pacchetto Office (per generalizzare una competenza informatica di base) e navigare in internet, sia in grado di acquisire le conoscenze per la gestione ordinaria dei canali del commercio elettronico.  Sono quindi interessate tutte le fasce sociali, anche quelle più marginali, come i giovani inoccupati, i disoccupati, i senior che vorrebbero ancora sentirsi utili, le casalinghe che possono lavorare anche da casa, senza dover vendere cosmetici alle amiche.

Nel form di iscrizione inoltre chiediamo non solo l’esperienza pregressa di ogni alunno, ma anche le sue passioni, perché se riusciamo a inserirlo in un ambito in cui ha particolare interesse, avrà motivazione e soddisfazioni maggiori.

Il lavoro agile sta ormai diventando una pratica utilizzata in tanti ambiti e considerata un’ottimizzazione delle risorse per il bene dell’azienda. Nulla vieta che le micro PMI pensino di assumere un lavoratore che da remoto possa gestire, già formato, senza dovergli insegnare concetti e tecniche che neanche in azienda saprebbero da che parte prendere e, soprattutto, senza dover “investire tempo” a seguire un nuovo collaboratore.

Non insegniamo solo teoria, ma andiamo al sodo, alla pratica, all’allenamento da palestra digitale, offrendo i migliori “allenatori” sul mercato.

Quindi WORKOUT si presenta come opportunità nuova su molti fronti.

Perché insegnate a vendere sui marketplace?

Pensiamo che chiunque voglia vendere online debba farsi le ossa: Ebay e Amazon sono le scuole obbligatorie. Se scegli di non esserci, fidati che prima o poi ci sarà un tuo concorrente o un tuo cliente, che non rappresenterà sicuramente il tuo marchio come vorresti e, in ogni caso, non puoi monitorarlo. Quindi è sempre buona cosa presidiare più canali possibili.

Sui marketplace si corre insieme agli altri, con regole comuni, si impara a gestire gli ordini e il servizio clienti, si capiscono quali sono le esigenze dell’acquirente e cosa acquista più volentieri, ma soprattutto perché acquista da te (ci sono i feedback) e non da altri.

La vendita in un ambiente stimolante aiuta a far uscire le qualità peculiari dell’azienda e le esalta. Questo meccanismo è spesso molto soddisfacente e genera ulteriore valore. D’altro canto chi non riesce a sostenere i ritmi, per un servizio non all’altezza o per costi della merce che riducono il margine all’osso, dovrà capire come cambiare al più presto, altrimenti avrà il destino segnato: come diceva Darwin c’è una naturale selezione della specie.

Il passo successivo è creare e gestire un sito di ecommerce proprio, specialmente se l’azienda produce articoli. Ritengo che i tantissimi fallimenti dei siti di vendita online sia ancora dovuto ad inesperienza sulla loro gestione ordinaria e sull’errata stima degli investimenti previsti, spesso calcolati in assenza di un Web Project Manager.

La formazione, specialmente per gli imprenditori che hanno la responsabilità di prendere decisioni, è determinante per il buon sviluppo di un progetto, in qualsiasi ambito.

Auguro a tutti i commercianti di approcciare con umiltà la strada dell’aggiornamento continuo, come fosse un’assicurazione sul futuro (sano) della loro impresa, una cura preventiva.

Laura Sargentini

 

No Comments

Post a Comment