logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean feugiat dictum lacus, ut hendrerit mi pulvinar vel. Fusce id nibh

Mobile Marketing

Pay Per Click (PPC) Management

Conversion Rate Optimization

Email Marketing

Online Presence Analysis

Fell Free To contact Us
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean feugiat dictum lacus

1-677-124-44227

info@your business.com

184 Main Collins Street West Victoria 8007

+39 3392985447

6, Viale Nuvolari -Mantova -IT

Top

Blog

Meraviglie Cosmiche / Blog (Page 12)

Torna il WMF
Appuntamento il 23-24 Giugno a Rimini per la 5^ edizione

Il più completo appuntamento italiano dedicato al Digitale rivolto alle aziende, ai professionsiti del settore, ai giovani che cercano un inquadramento professionale, alle startup, alle onlus, torna con l’edizione 2017 e riparte dai 4mila partecipanti dello scorso anno. Tante novità tra innovazione, giornalismo, digital transformation, industry 4.0, professioni digitali, social innovation, sport, musica e un’offerta formativa senza precedenti

Il format del WMF, già rivelatosi vincente nelle passate edizioni, viene confermato nel 2017. E allora oltre 20 sale tematiche nel programma formativo della kermesse, con diversi relatori coinvolti e provenienti da una miriade di mondi differenti e, nel contempo, tutti connessi al digitale. Sarà, allora, un Web Marketing Festival a 360°, in grado di abbinare formazione, innovazione, musica, intrattenimento, networking, startup. E ancora: editoria e giornalismo, sport, comunicazione politica, fino ad arrivare a tematiche di natura più strettamente tecnica e con un taglio riservato agli addetti ai lavori. Un evento trasversale, insomma.

Un programma formativo ricchissimo: oltre 20 sale tematiche – L’edizione 2017 del Web Marketing Festival si caratterizzerà per la vastità del suo programma formativo, con il coinvolgimento dei principali esperti del digitale, italiani e internazionali, con interventi adatti a più target, base e avanzati. Dal Social Media Marketing alla Web Analytics, dal Content Marketing alla SEO, fino all’Ecommerce e al Non Profit: saranno questi alcuni dei principali argomenti che animeranno le oltre 20 sale tematiche in programma.

Tra queste, torna la Sala Editoria, uno spazio formativo per giornalisti professionisti ed editori digitali in cui potenziare le competenze in ambito digitale; la partecipazione, inoltre, dà diritto a crediti formativi. Tra le novità più importanti, poi, l’inserimento di due nuove sale: “Branding” e “Programmatic” – tecnologia che permette uno scambio di spazi pubblicitari tra advertiser e publisher in modo automatizzato – che riflettono due dei temi più caldi del momento.

L’obiettivo è chiaro: essere protagonisti di un futuro all’insegna dell’innovazione Made in Italy.

Torna la Startup Competition più grande d’Italia – Confermando l’attenzione ai temi dell’innovazione e dell’imprenditorialità, anche quest’anno il Web Marketing Festival dà vita alla 4^ edizione della Startup Competition, la più grande sfida italiana tra progetti di new business in ambito digitale. Tra gli investitori coinvolti nell’ambito dell’iniziativa anche Tim#WCAP, Digital Magics, IBAN, LVenture Group, H-Farm, The Hive, Wabcapital, Techno Science Park, iStarter, Luiss EnLab e Almacube.

Il Rock Contest con Virgin Radio alla 2^ edizione – Spazio anche alla musica in questa edizione 2017, con il ritorno del Rock Contest, appuntamento che per il 2° anno consecutivo vanta la partnership con Virgin Radio. In pratica: un concorso musicale nato per aiutare i giovani talenti a farsi conoscere nel panorama musicale, dove sono sempre di più gli artisti che scelgono il web come veicolo di visibilità.

Favorire l’occupazione digitale con il Digital Job Placement – Il 23 e 24 Giugno al Palacongressi sia aziende con posizioni lavorative aperte sia professionisti in cerca di occupazione potranno accedere a un’area interamente dedicata all’incontro tra domanda e offerta per le Professioni Digitali. Il servizio di Digital Job Placement mira a favorire l’occupazione e l’integrazione nel digitale, un settore destinato a giocare un ruolo sempre più centrale all’interno del tessuto economico italiano ed europeo.

Web Marketing Festival e Università – All’appello non mancheranno i ragazzi dell’iniziativa WMF Lab, il laboratorio che avvicina concretamente studenti universitari e giovani al mondo del lavoro, alla cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità. È già partita la collaborazione con le Università coinvolte nel progetto – Università di Bologna, Università di Torino, Università di Pisa e IUSVE – che vedrà i ragazzi concretamente impegnati nella costruzione del Festival.

Alla 2^ edizione, inoltre, l’iniziativa WMF Comics, attraverso la quale vignettisti e fumettisti prenderanno parte alla due giorni, raccontando l’evento con illustrazioni. Tutto questo, anche grazie alla collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics.

“I progetti nascono partendo da un’idea, un desiderio profondo che negli anni cambia nella forma, ma non nella sostanza. Il Festival è questo: un progetto che si reinventa di anno in anno, evolve, cambia in relazione al modificarsi delle esigenze, ma le cui radici rimangono sempre intatte, anzi, si rafforzano. E l’evento significa questo anche per il team, i relatori, per tutti i partner, i supporter, gli sponsor e tutti i partecipanti che ogni anno costruiscono con noi la due giorni sposando i valori di cui è portatore.
Ripartiamo proprio dal lavoro fatto insieme in questi anni, – spiega Cosmano Lombardo, Chairman del Web Marketing Festival – che ha portato alla costruzione di una vera e propria agorà italiana del Digitale, incentrata su una formazione il più possibile accessibile e di alta qualità, un frutto che matura ogni anno grazie agli input forniti da ogni utente e partecipante”.
Sponsor e Partner – Durante la scorsa edizione del Web Marketing Festival hanno partecipato, in qualità di Sponsor e Partner, oltre 120 realtà tra le più importanti del panorama nazionale.

A fare da cornice, com’è ormai tradizione del Festival, sono in programma momenti di intrattenimento musicali, artistici e culturali, sinonimo di un evento assolutamente innovativo per il settore della formazione digitale.

A questo link il video per rivivere i momenti della scorsa edizione e scoprire il #wmf17: https://youtu.be/5W18fcCOteQ
>>>Meraviglie Cosmiche media supporter <<<

www.webmarketingfestival.it

Ready to buy – fashion 4.0

L’industria della moda attraversa un periodo di radicale evoluzione verso il digital, le politiche di mercato aggressive dei colossi del fast fashion, come Zara, sempre pronti a copiare le ultime tendenze viste alle sfilate, stanno stimolando molte grandi case di moda a trovare nuove soluzioni per giocare di anticipo sulle vendite.

La soluzione a questa battaglia parte dagli Stati Uniti e si chiama “See now Buy now”.

Si tratta di una vera e propria strategia di marketing anche nota come “Ready to buy”: punta a diffondere la value proposition creativa del brand, dando la possibilita’ di acquistare subito dopo una sfilata un abito, un accessorio o,  l’intera collezione, online negli e-commerce dei brand che hanno aderito all’iniziativa o negli stessi Flagship Store da loro selezionati.

Ralph Lauren, Tom Ford, Tommy Hilfiger, TopShop e Burberry sono stati tra i primi brand ad adottare la tecnica del See now Buy now. In Italia Trussardi e Prada hanno dato la possibilita’ di comprare alcuni capi direttamente alla sfilata.

La sfida e’ aperta: sempre piu’ brand mettono in vendita direttamente, senza intermediari e subito dopo le sfilate, cio’ che sfila in passerella, lasciando evidentemente lo shopping offline presso i retail ai clienti non digitalizzati.

Bruciare sul tempo la concorrenza con linee nuove e originali e’ dunque cruciale per le grandi firme per riuscire a rimanere a galla nella galassia moda.

Un segnale di allarme per i negozi online di grandi marche, che si ritrovano competitors imbattibili sul prezzo e sullo sviluppo della tecnologia digitale. C’è da chiedersi se e fino a quando ci sarà margine per i venditori multimarca. Il commercio online sembra fagocitare i commercianti: da un’ Indagine Confcommercio-Format sul negozio nell’era di internet del 2014 emerge che il 27% dei negozianti pensa che fra 10 anni non esisteranno più i negozi fisici, mentre il 66% pensa che esisteranno ancora solo quelli che emozioneranno/coinvolgeranno.

La teoria della rana bollita è sempre valida. Rivenditore avvisato, mezzo salvato.

 

Imballaggio di oggetti di forma irregolare

Fate particolare attenzione quando imballate un oggetto di forma irregolare. Verificate sempre i requisiti dell’imballaggio presso l’ufficio postale o il corriere. Alcuni servizi di trasporto prevedono spese di imballaggio aggiuntive per:

  • oggetti con parti che fuoriescono dalla scatola;
  • oggetti inviati in contenitori di metallo o legno;
  • barattoli o secchi che non sono contenuti in scatole di cartone ondulato;
  • oggetti di forma irregolare o fuori misura.

Tabella 4.6 ‒ Imballaggio di oggetti dalla forma irregolare.

 

Oggetti da inviare Consigli per l’imballaggio
Metalli nudi ·         Applicate saldamente con del nastro adesivo l’etichetta dell’indirizzo sull’oggetto. Non utilizzate targhette fissate con dello spago.

·         Coprite i bordi affilati o sporgenti con pezzi di cartone ondulato fissato con nastro adesivo.

Stoffe e carta da parati ·         Spedite le merci arrotolate in scatole di cartone ondulato.

·         Se un rotolo di stoffa viene spedito in un sacchetto, verificate che questo sia avvolto saldamente al rotolo e fissato con nastro adesivo per evitare il rischio di strappi.

·         Inserite una copia delle etichette all’interno o tra gli strati superiori della stoffa.

Pneumatici ·         Avvolgete tutto il corpo del pneumatico con del nastro autoadesivo.

·         Applicate l’etichetta dell’indirizzo al nastro nel punto in cui questo copre il battistrada e copritela con nastro adesivo trasparente.

 

Imballaggi speciali

Per le spedizioni fragili, di prodotti pericolosi (profumi, vernici, prodotti chimici, batterie al litio, strumenti elettronici) o di alimenti freschi o prodotti deperibili [1]o prodotti speciali (liquidi, elettrodomestici) sono necessari involucri appositi, talvolta da crearsi su misura o materiali refrigeranti come gel o ghiaccio secco. In questo caso avete la possibilità di specificare al cliente i tempi di imballaggio specifici (e considerare i relativi costi), in fase di creazione dell’inserzione.

Fedex e DHL sono solo due dei più famosi spedizionieri che gestiscono i trasporti a temperatura controllata, anche se si stanno sviluppando molti servizi simili, grazie alla maggiore richiesta della clientela e all’incremento delle aziende che commerciano a distanza questa tipologia merceologica.

 

 

[1] Si consulti il documento scaricabile https://www.foodscovery.com/pages/spedirefresco.pdf